Astronomia per lo sviluppo

Scienza e integrazione multiculturale

VAI AL PROGETTO

A livello internazionale è ormai consolidata la prassi di collaborazione educativa tra la scuola, il mondo della ricerca e le istituzioni museali. Numerosi sono i progetti significativi che riguardano sia la Fisica, sia le altre Scienze Naturali. Molte di queste attività sono progettate e realizzate in collaborazione tra docenti delle scuole e delle università, studiosi degli enti di ricerca e comunicatori che operano nei musei scientifici.

In quest’ambito, in tempi più recenti, soprattutto a livello internazionale [1], [2], ma anche nazionale [3], è emersa la consapevolezza della necessità di attivare iniziative a favore degli studenti più svantaggiati a causa delle loro condizioni socio culturali.

La presente proposta, rivolta agli insegnanti delle scuole elementari e medie, sarà attuata nell’ambito di un’ampia collaborazione tra il Dipartimento di Matematica e Fisica dell’Università Roma Tre, alcune scuole pilota dell’area romana, il Museo del Balì di Saltara (PU) [4] e l’associazione culturale Speak Science.

Un approccio italiano ad Astronomy for the Developing World

Il progetto s’inserisce nel solco dell’iniziativa internazionale “Astronomy for the Developing World” [2] che propone l’astronomia come strumento per lo sviluppo culturale, scientifico e tecnologico dei paesi svantaggiati del sud del mondo, con particolare attenzione alla formazione delle giovani generazioni.

Infatti, grazie ai suoi molteplici aspetti culturali, scientifici e tecnologici, l’Astronomia rappresenta uno straordinario strumento per promuovere lo sviluppo globale.

Essa può significativamente contribuire su scala planetaria alla formazione primaria, secondaria e terziaria e favorire la partecipazione alla ricerca scientifica dei paesi più poveri e in via di sviluppo. Infatti, l’astronomia affascina giovani e adulti, può stimolare i “teenagers” a intraprendere le carriere scientifiche, e permette introdurre alla scienza e alla tecnologia anche li più piccoli.

L’accessibilità del cielo, la bellezza degli oggetti celesti, l’immensità del Cosmo, ispirano sentimenti di fratellanza universale e favoriscono la multiculturalità e la tolleranza. Per questo motivo, la nostra proposta è rivolta ai ragazzi immigrati e italiani residenti nella Regione Lazio, che frequentano la scuola primaria o secondaria.

Il progetto si propone di promuovere la reciproca conoscenza tra le diverse comunità, l’accoglienza e la valorizzazione delle diverse culture, e favorire il futuro sviluppo di vocazioni professionali nell’area scientifica e tecnica.

VAI AL PROGETTO

Documenti di riferimento

[ 1] http://epo.mit.edu/
[ 2] http://www.iau.org/education/strategic_plan/
[ 3] http://www.arcetri.astro.it/aaaa/?page_id=640
[ 4] www.museodelbali.it
[ 5] prodotti delle scuole per l’anno 2014-15

Annunci